edilizia3-1130x300.jpg
  • Home
  • EDILIZIA
  • Aziende
  • Bioedilizia: innovazione e certificazione i fattori per rispondere alla crescente domanda di sostenibilità

Bioedilizia: innovazione e certificazione i fattori per rispondere alla crescente domanda di sostenibilità

Il ciclo di convegni “Ecotour 2011” del Gruppo udinese Usg ha toccato anche Verona
  • convegno-ecotour

    convegno-ecotour

Il ciclo di convegni “Ecotour 2011” del Gruppo udinese Usg ha toccato anche Verona Puntare sull’innovazione applicata alle costruzioni in legno e sulla certificazione che ne garantisca la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica. È questa la strada da seguire per dare impulso alla bioedilizia e fornire risposte adeguate alla crescente domanda di costruzioni a impatto zero emersa in occasione del convegno: “La casa a risparmio energetico” organizzato da Profila per conto di Biohaus del Gruppo USG srl di Udine, che opera nel settore delle costruzioni pre-assemblate ad alta efficienza energetica, tenutosi nella prestigiosa cornice del Castello di Bevilacqua, nell’omonima località in provincia di Verona. Patrocinato dall’Agenzia CasaClima di Bolzano, l’ente che si occupa della certificazione energetica degli edifici su tutto il territorio nazionale, l’evento ha visto la partecipazione dell’autorevole relatore di CasaClima Ulrich Klammsteiner che ha illustrato le attività dell’Agenzia e l’importanza di certificare un edificio in termini di applicabilità e controllabilità. Sulle possibilità date dal ritorno alle costruzioni in legno con un nuovo approccio progettuale, si è invece soffermato Franco Laner, docente di Tecnica dell’architettura presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, che ha ricordato come: “Oggi nel rinnovato interesse per il legno non c’è architettura perché manca la cultura del legno. Ci si accontenta degli slogan senza conoscerne la duttilità, ovvero la capacita di dissipare energia, il vincente rapporto massa/caratteristiche meccaniche, l’inattaccabilità chimica, le proprietà termiche ed acustiche, la resistenza al fuoco. Segnali positivi vengono tuttavia dal decreto ministeriale sulle Norme tecniche per le costruzioni che apre alla ricerca e all’innovazione: potrebbe essere questo lo strumento in grado di smuovere le acque chete del comparto e di indurre ad osare”. L’evento fa parte dell’edizione 2011 di Ecotour, il ciclo di convegni organizzato da Profila in varie località italiane che intende divulgare, anche attraverso la presenza di studiosi e docenti universitari, i principi della bioedilizia, dal risparmio energetico al rispetto per l’ambiente. Sono inoltre intervenuti Sandro Gennaro, presidente del Gruppo USG srl, Stefano Lena di Hoval, Dario Branchi di PM Thermography Testo, Raffaele Costantini di System Service, Alessio Gattone di Aermec e Alfredo Nepi di Finstral.