edilizia5-1130x300.jpg

Domotica, via agli ecobonus e alla guida

Dal 6 settembre si possono inviare le domande per accedere alle detrazioni fiscali specifiche. Il mittente, Enea, ha anche approntato una guida
  • domotica

    domotica

  • domotica

    domotica

Sono giorni “caldi” per la domotica. Dallo scorso 6 settembre 2016 è possibile inviare le domande per accedere agli ecobonus relativi alla building automation. Le detrazioni fiscali di cui si può beneficiare sono quelle del 65%. A chi inviare queste domande? All’ENEA, l’agenzia nazionale per l’efficienza energetica che proprio in questi giorni ha fatto sapere di aver messo a disposizione sullo specifico sito web un vademecum in cui si offrono informazioni preziose su come accedere agli ecoincentivi dedicati.

Building automation e vademecum ENEA

Realizzato dagli esperti dell’Unità tecnica efficienza energetica, questa guida offre spiegazioni su come ricevere incentivi in caso di acquisto di dispositivi multimediali che consentono il controllo ‘intelligente’ degli impianti termici da remoto. Specifica in una nota la stessa agenzia che per usufruire dell’ecobonus è bene sapere prima di tutto quali siano le opere di domotica incentivate, le caratteristiche tecniche dell’intervento e i requisiti dell’immobile dove viene effettuato. Sono proprio queste le informazioni offerte attraverso il vademecum, insieme ad altre relative, tra l'altro, ai criteri di ammissione che comprendono anche “la fornitura e la posa in opera di tutte le apparecchiature elettriche, elettroniche e meccaniche nonché delle opere elettriche e murarie necessarie per l’installazione e la messa in funzione a regola d’arte, all’interno degli edifici, di sistemi di building automation degli impianti termici”, chiarisce ENEA, precisando inoltre che non possono usufruire dell’ecobonus per la domotica l’acquisto di dispositivi per interagire da remoto come ad esempio telefoni cellulari, tablet o personal computer. L’agenzia fa sapere che per qualsiasi indicazione rimane attivo il servizio di consulenza online alla pagina http://www.acs.enea.it/contatti/

Domotica e Internet of Things, la crescita continua

Gli incentivi possono essere uno strumento davvero utile per sperimentare i vantaggi offerti dalla domotica, un'opportunità sempre più interessante, parte integrante dell'ecosistema Internet of Things. E proprio parlando di quest’ultimo mondo si nota, ancora una volta, la sua crescita esponenziale. Una nuova ricerca evidenzia questo trend globale: stiamo parlando del report di Market and Markets, la più grande società di ricerche di mercato a livello mondiale in termini di rapporti premium pubblicati annualmente. Riferendosi al mercato specifico e alle sue dimensioni, si evidenzia che in termini di valore, esso è destinato a crescere dai 130,33 miliardi di dollari nel 2015 a 883,55 miliardi entro il 2022, con un tasso di crescita annuo composto del 32,4% tra il 2016 e il 2022.

Autore

Andrea Ballocchi

Andrea Ballocchi

Andrea Ballocchi, giornalista e redattore free lance. Collabora con diversi siti dedicati a energie rinnovabili e tradizionali e all'ambiente. Lavora inoltre come copywriter e si occupa di redazione nel settore librario. Vive in provincia di Milano.

Ultime pubblicazioni