edilizia5-1130x300.jpg
  • Home
  • EDILIZIA
  • Singapore, giungla con cascata tra i grattacieli per contrastare i cambiamenti climatici

Singapore, giungla con cascata tra i grattacieli per contrastare i cambiamenti climatici

Una sfida complessa quella del clima e dell’aumento della popolazione, Singapore risponde con il Marina One una vera giungla in città

Si chiama Marina One ed è un modello che probabilmente seguiranno molte delle megalopoli tropicali dove i cambiamenti climatici e l’aumento della popolazione iniziano a farsi pesanti e ingestibili. Si tratta di un complesso di uffici, abitazioni e attività commerciali con al centro un'oasi di migliaia di piante, una vera e propria giungla con tanto di cascata all’interno del centro urbano.  La firma di questo importante progetto di oltre 400mila metri quadrati è dello studio tedesco Ingehoven «abbiamo cercato di ricreare un piacevole microclima, grazie all’interazione tra gli edifici e il giardino, – specificano gli ideatori del progetto - il complesso dispone di elaborati sistemi di ventilazione a risparmio energetico, dispositivi di schermatura solare esterni e vetri che riducono la radiazione solare nell'edificio».

Il complesso di Marina One è composto da quattro grattacieli che ospitano uffici, abitazioni e negozi: due torri con gli uffici occupano una superficie di 175 mila metri quadrati, altre due ospitano appartamenti e attici. Al centro si trovano dei giardini tridimensionali a più piani, che ospitano tutta la varietà della flora tropicale, con 350 diverse specie di piante e 700 alberi diversi sono accolti in un’area di 37 mila metri quadrati. Infine, per evitare le emissioni causate dalle auto, ci sono fermate di autobus e collegamenti diretti alle linee di trasporto veloce, parcheggi per biciclette e stazioni di ricarica elettromeccaniche.