edilizia-1130x300.jpg

Anche la Val’Ega ha il suo ClimaHotel

L’hotel delle erbe aromatiche Zischghof di Obereggen (BZ) ha ricevuto la targhetta ClimaHotel nel corso di una piccola cerimonia di consegna

Da ben oltre 200 anni, la famiglia Pichler è proprietaria dello Zischghof di Obereggen. I Pichler hanno iniziato ad occuparsi di ristorazione con una piccola pensione nei primi anni '70, per diventare poi, dal 2011, il moderno hotel Zischghof con annesso centro benessere.

Nell’ultimo anno, attraverso il percorso per la certificazione ClimaHotel, l’edificio è stato ristrutturato attraverso un risanamento energetico dell’involucro edilizio e un ampliamento con il riutilizzo del sottotetto. La somma degl’interventi di efficientamento insieme ad un’attenta gestione secondo le linee guida del protocollo di sostenibilità hanno consentito a questo edificio di raggiungere l’ambita certificazione.

Questo percorso nasce da lontano, è iniziato ben più di 25 anni fa, con l’istallazione sul proprio tetto di uno dei primi impianti solari termici in Alto Adige con collettori a sottovuoto. Da allora, circa 2.000-2.500 litri di acqua vengono riscaldati da 24 m² di pannelli solari al giorno. Dal 2007, un moderno sistema di riscaldamento a biomassa (cippato) è in funzione nell’albergo e il combustibile utilizzato proviene gran parte da segherie locali.

Sempre, nei diversi interventi di modernizzazione a cui l’hotel è stato sottoposto nel corso degli anni, la famiglia Pilcher ha mostrato una particolare attenzione ai temi dell’efficienza energetica. Già nell’ampliamento del 2011, infatti, la costruzione fu completamente coibentata utilizzando materiali costruttivi di alta qualità energetica. Il tetto, i balconi, il rivestimento esterno, i mobili, i pavimenti, le porte e le finestre, solo per fare un esempio, furono tutti realizzati con legno non trattato.

La struttura alberghiera ha ottenuto la Classe Oro, il miglior punteggio raggiungibile nella valutazione dell’efficienza energetica complessiva, a testimonianza dei bassi valori di CO2 emessa all'anno, traguardo non così facile da raggiungere per un hotel.

Per migliorare il comfort acustico all’interno degli ambienti sono state condotte misure e test di tenuta all’aria. Sulla base di questi risultati si sono individuati una serie di interventi strutturali. Per elevare i livelli di comfort luminoso si è iniziato a valutare una corretta progettazione della luce naturale. Per quella artificiale si è optato per l’utilizzo di lampade a LED che unite a un controllo dell’attivazione tramite sensori ha permesso una riduzione dei consumi di circa il 90% rispetto alla soluzione precedente con lampadine tradizionali.

La gestione dell'acqua è un tema importante nelle strutture ricettive. L'installazione di servizi igienici efficienti con basse portate danno la possibilità di ridurne notevolmente il consumo. Tutta la fornitura di biancheria viene lavata all’interno dell'hotel con detergenti con certificazione ambientale. Per mantenere pulita l’acqua della piscina si è preferito utilizzare il sale piuttosto che il cloro. Questo sistema consente di soggiornare in un ambiente confortevole e di ottenere un benefico trattamento per la pelle.

Un monitoraggio dettagliato (energia, acqua e rifiuti) aiuta a capire quali zone possiedono il maggiore potenziale di risparmio. Attraverso una formazione continua dei collaboratori tutto il personale è chiamato a trasmettere in prima persona, a tutti gli ospiti, l’impegno per la sostenibilità.

Per l'uso attento di prodotti locali e autentici il Zischghof è rinomato come il primo "Kräuterhotel", ovvero “hotel delle erbe aromatiche” dell’Alto Adige. Il direttore della Agenzia CasaClima, Ulrich Santa ha confermato: "La famiglia di albergatori Pichler ha concretamente mostrato attraverso la propria attività in che modo combinare una gestione alberghiera sostenibile e nuove strategie di marketing con il la tutela del clima".

Kräuterhotel Zischghof****

Obereggen

Famiglia Pichler
Progettazione architettonica: G22 Hotel Projects | Geom. Alexander Pichler & Partner 

Progettazione impiantistica: Ing. Walter Malleier

Contattaci