followrace2-1130x300.jpg

Start up italiane nel mercato cinese, ecco come fare

Scade il 15 ottobre il termine ultimo per partecipare al Chinitaly challenge, un'occasione per il lancio delle imprese nel mercato cinese
  • Bandiera-Cina-e1467556982822

    Bandiera-Cina-e1467556982822

C’è tempo fino al 15 ottobre per partecipare a “Chinitaly challenge: scale-up for success”, la prima sfida imprenditoriale tra Cina e Italia che punta a valorizzare progetti innovativi nati dalla collaborazione tra i due Paesi. L’iniziativa si rivolge sia alle startup già costituite, sia a nuovi progetti. La partecipazione è aperta a team o a singoli studenti (cinesi, italiani o entrambi). Gli ambiti di sviluppo dell'iniziativa riguardano diversi settori: Smart city; Agriculture and food safety; Smart/Green building; Aerospace; Clean energy technology; Health and life-sciences. Una giuria composta da 32 componenti, per metà cinesi e per metà italiani, valuterà le proposte, che si ridurranno a 20/30 progetti finalisti. Il primo round avrà luogo a Milano il 28 ottobre 2016. Semifinale e finale si terranno in Cina nel 2017. Lo scopo dell’iniziativa è quello di incoraggiare startup e imprese innovative a lanciarsi sul mercato cinese, un mercato ricco di opportunità e punto di riferimento obbligato per chiunque voglia affrontare nuove sfide imprenditoriali. Un’opportunità che vale anche in senso contrario, per attirare nel nostro Paese realtà innovative provenienti dal contesto cinese. La competizione, organizzata dal Politecnico di Milano e dalla China Association for International Science and Technology Cooperation, è supportata dal Ministero della Scienza e Tecnologia della Repubblica Popolare di Cina e dal MIUR. Le iniziative, legate alla call, si svilupperanno in entrambi i Paesi sino a novembre 2017 e coinvolgeranno una decina di città tra cui Milano, Napoli, Shanghai e Shenze. Clicca qui per info.