energia2-1130x300.jpg
  • Home
  • ENERGIA
  • Sfide energetiche, ecco le tavole rotonde dell'Ati

Sfide energetiche, ecco le tavole rotonde dell'Ati

Ricco il programma del 72° congresso ATI che si terrà a Lecce dal 6 all'8 settembre prossimo

Sono diverse le problematiche che richiedono un intervento a livello globale in materia di sistemi energetici, ossia: riduzione della disponibilità di combustibili fossili; aumento del costo dell’energia; inquinamento e cambiamenti climatici. Una risposta è sicuramente la gestione intelligente e ottimale dell’energia per incrementare la conservazione delle risorse energetiche e la riduzione delle emissioni inquinanti.
In ambito energetico, lo sforzo sia del mondo industriale che di quello accademico è volto alle cosiddette “smart grid” o “reti intelligenti”, per favorire un utilizzo ottimale del mix energetico che diventa sempre più complesso dovendo gestire un’aliquota sempre più grande di fonti rinnovabili la cui disponibilità è fortemente aleatoria (risultando vincolata spesso alle condizioni climatiche). Per tutti questi motivi, in occasione del 72° congresso ATI, oltre alle sedute tecniche, sono previste alcune interessanti tavole rotonde.

In particolare sono previste:

  1. il giorno 6 settembre, una riunione plenaria per assistere a una tavola rotonda su "Le Sfide Energetiche nel Futuro Prossimo" che prevede l'intervento di alcuni esperti del Settore, tra cui il Prof. Federico Testa, Presidente dell'ENEA, l'Ing. Massimo De Vittorio, Direttore del Centro IIT di Lecce, il Prof. Domenico Laforgia, ex Rettore dell'Università del Salento e attuale Direttore del Dipartimento dello Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia, il Prof. Arturo De Risi, Presidente del Distretto Nazionale Tecnologico dell'Energia (DiTNE), il Dr. Bratta, Presidente del Distretto delle Piccole Energie, moderati dal Prof. Vincenzo Naso, Presidente Nazionale dell'ATI.;
  2. il giorno 7 settembre, una riunione tematica di interesse dei colleghi di Fisica Tecnica su "La Progettazione di Edifici Smart e a Energia Zero: Sfide e Prospettive";
  3. il giorno 7 settembre, una riunione tematica di interesse Macchinistico su "Sistemi Ibridi di Propulsione e Motori a Combustione Interna", organizzata e coordinata dal Prof. A. Ficarella, Ordinario dell'Università del Salento, che vedrà discutere esperti dell'industria e dell'Università;
  4. il giorno 7 settembre, una Sessione per i Dottorandi di Macchine e Sistemi Energetici, nell'ambito della quale terranno la loro lectio Magistralis i Proff. Francesco Martelli e Michele Napolitano, prossimi alla quiescenza, sulla loro pluriennale attività di ricerca nel settore della fluidodinamica delle turbomacchine. Ovviamente ci si aspetta che la platea sia formata non solo da Dottorandi, ma anche da tutti i colleghi dei due illustri docenti.
  5. il giorno 7 settembre, una Sessione per i Dottorandi di Fisica Tecnica, nell'ambito della quale terranno la loro lectio Magistralis due docenti del settore prossimi alla quiescenza. Anche in questo caso ci si aspetta che la platea sia formata non solo da Dottorandi, ma anche dai colleghi dei due illustri docenti.
  6. il giorno 8 settembre, una riunione plenaria dal titolo "Gli indirizzi per l'Energia dell'Unione Europea, l'impegno Italiano in Horizon 2020 e nel SET Plan e le opportunità di fondi EU nel nuovo WP 2018-19" in cui il Prof. Riccardo Basosi parlerà di tematiche molto importanti e attuali del Programma Europeo HORIZON 2020;
  7. il giorno 8 settembre, sessione Plenaria, aperta anche a Professionisti locali, in cui un rappresentante del Comitato Nazionale degli Ingegneri (CNI) parlerà di "Ingegneria ed Energia".