ambiente3-1130x300.jpg
  • Home
  • AMBIENTE
  • Tecniche di pianificazione territoriale per la valutazione dell'esposizione al rumore dei lavoratori

Tecniche di pianificazione territoriale per la valutazione dell'esposizione al rumore dei lavoratori

Articolo a firma dell' ing. Sergio Scardia e del prof. ing. Giuseppe Starace

I criteri di valutazione dell'esposizione al rumore dei lavoratori forniscono, con riferimento a ciascun lavoratore, indicazioni o prescrizioni circa la necessità di utilizzare i dispositivi di protezione individuali, ma solo poche volte risultano essere anche strumenti di controllo e pianificazione per il miglioramento del clima acustico complessivo degli ambienti lavorativi. Nel caso di layout aziendali eterogenei e/o contemporanea ed elevata presenza di personale in posizioni di lavoro non prestabilite o mutevoli, la valutazione diviene anche economicamente onerosa.

La modalità in cui il d.lgs. 81/2008 e s.m.i detta le proprie prescrizioni, per classi di rischio, suggerisce, per analogia, la possibile applicazione alla micro-scala delle tecniche proprie della pianificazione territoriale: con queste è possibile legare il rischio di esposizione all'area piuttosto che alla singola persona, elevando così la valutazione al rango di strumento di pianificazione e controllo ambientale.

Questo articolo descrive questo approccio innovativo e due esempi reali di applicazione del metodo.