energia3-1130x300.jpg

Il maso si fa Smart con il sistema energetico

Un antico maso altoatesino, che ha scelto di dotarsi di tecnologie impiantistiche ad alta efficienza firmati Hoval

Il Maso Mairhof è un’accogliente struttura ricettiva situata a Partschins, in provincia di Bolzano. Oggetto nel 2017 di un accurato intervento di restauro, il maso è stato ampliato con due nuove unità abitative private, quattro appartamenti, una nuova cantina per la lavorazione delle uve e di vari altri spazi.

Il progetto di restyling, compiuto nel rispetto dell’architettura originaria e volto alla realizzazione di un ambiente confortevole e insieme sostenibile, ha interessato anche gli impianti, diventati più performanti grazie alle soluzioni proposte da Hoval, azienda punto di riferimento nel settore dell’efficienza energetica.

Nello specifico, il maso ha scelto di installare un mix di tecnologie ad alto risparmio energetico e a minimo impatto ambientale, gestite da un innovativo meccanismo di regolazione, utilizzabile in modo semplice e intuitivo anche da remoto.

Integrazione per la massima efficienza

Per Maso Mairhof, Hoval ha proposto un sistema impiantistico che integra differenti tecnologie ad alte prestazioni: una caldaia a condensazione Top Gas 30®, un sistema di caricamento ad accumulo TransTherm aqua LS, otto pannelli solari UltraSol®, una caldaia a biomassa e un impianto di ventilazione meccanica controllata HomeVent® comfort FR 301. L’efficienza energetica è garantita proprio dall’integrazione delle diverse soluzioni ed è ulteriormente incrementata dal sistema di regolazione intelligente TopTronic®E.

Tra le tecnologie installate, spicca la caldaia murale Top Gas 30®, in grado di assicurare elevato comfort, consumi ridotti e basse emissioni inquinanti. La tecnologia a condensazione a gas che la caratterizza consente infatti di utilizzare un’energia termica del 15% più efficiente rispetto alle caldaie a bassa temperatura di ultima generazione, con un coefficiente termico di rendimento fino al 109%. E in combinazione con gli altri impianti installati nel maso, Top Gas 30® aumenta la sua produttività. La caldaia è stata scelta anche per l’ingombro ridotto e la massima silenziosità, caratteristiche che si sposano perfettamente con le linee guida del progetto di restauro e la destinazione d’uso della struttura.

Per la produzione di acqua calda sanitaria, Hoval ha proposto il sistema di caricamento ad accumulo TransTherm aqua LS, montato con due scambiatori di calore. Il dimensionamento specifico della potenza dello scambiatore di calore e dei volumi di accumulo rende possibile l'adattamento ottimale del sistema alle caratteristiche di erogazione della struttura. Il secondo scambiatore di calore provvede a temperature di ritorno costantemente basse, risultando, quindi, particolarmente adatto per essere utilizzato con la tecnologia della condensazione e con impianti solari, come nel caso di Maso Mairhof. L’elevata efficienza è garantita dalla grande potenza di erogazione a fronte di una piccola capacità di caricamento dell'accumulo; la produzione di acqua calda sanitaria viene regolata in base all’effettivo bisogno, senza inutili sprechi.

L’utilizzo efficiente dell'energia solare per il riscaldamento dell'acqua calda e anche parzialmente, a seconda della stagione, a integrazione del riscaldamento attraverso il sistema solare, è un’altra delle scelte responsabili compiute dal punto di vista ecologico ed economico. In particolare, Hoval ha proposto l’installazione di otto collettori solari termici UltraSol®, caratterizzati da un telaio pressofuso in alluminio ultrasottile che, grazie alla superficie omogenea, garantiscono un'elevata resistenza e capacità di carico dei collettori, dotati di uno speciale rivestimento antiriflesso. Soluzioni che non solo aumentano le prestazioni dell’impianto, ma conferiscono ai collettori un aspetto esteriore non invasivo, ideale per integrarsi con la storica architettura del maso.

A rendere ancora più completa l’esperienza di benessere offerta dalla struttura è l’alta qualità dell’aria, sempre pulita e filtrata grazie alla presenza del sistema di ventilazione meccanica controllata HomeVent® comfort FR 301, che permette di risparmiare ulteriormente sui costi di riscaldamento. Il sistema, formato da due apparecchi, offre un clima ottimale con il recupero del calore e dell’umidità. Nello specifico, l'aria esterna filtrata viene riscaldata e inumidita con l'energia derivante dall'aria ripresa in base al fabbisogno. Come risultato, si ottiene aria pulita, libera da pollini, con un livello salubre di umidità e la sensazione di stare come se si fosse all'aria aperta. Il tutto con un rendimento del 130% e bassi consumi di energia.

Tra le soluzioni installate nella struttura, infine, la caldaia a biomasse, esempio perfetto della tecnologia di gassificazione della legna. La caldaia, attraverso l’impiego di una fonte di energia rinnovabile a basse emissioni, consente ai proprietari della struttura di dare un prezioso contributo all’ambiente oltre che al benessere dei propri ospiti.

 

TopTronic®E: il sistema che rende intelligente l’impianto

Per incrementare l’efficienza delle tecnologie installate, Hoval ha proposto TopTronic®E, un meccanismo di regolazione in grado di gestire centralmente tutti gli impianti, anche i sistemi integrati come quello di Maso Mairhof, collegando caldaie, pompe di calore e pannelli solari, con moduli singoli o in cascata fino a otto unità.

Il sistema opera in totale autonomia, regolando automaticamente il funzionamento dell'impianto e quindi la produzione di calore e il consumo di energia, in base alle reali necessità (come il numero di ospiti presenti nell’edificio) e all'andamento delle condizioni meteorologiche esterne.

Collegato a Internet, TopTronic®E fornisce dati analitici sul funzionamento e l'efficienza dell'impianto, con informazioni sui consumi e sui relativi costi e conseguenti vantaggi in termini economici e ambientali. I proprietari del maso possono gestire il riscaldamento direttamente da remoto tramite smartphone, in modalità touch, per adattarlo alle esigenze quotidiane o settimanali.  

TopTronic®E è anche in grado di riconoscere in automatico quando è necessario un intervento di assistenza tecnica e di avvisare contemporaneamente, sulla centralina e sullo smartphone, l’utente e l'assistenza Hoval, rivelandosi prezioso per riconoscere in tempo utile eventuali guasti e programmare gli interventi di manutenzione in modo più funzionale.

Condividi

Realizzazioni

KTC sceglie Hoval per la riqualificazione energetica

Soluzioni Hoval per un’azienda particolarmente attenta alla qualità dei processi

Le nuove caldaie e pompe di calore Hoval: ecologiche ed efficienti

Hoval ha ufficialmente lanciato la nuova generazione di caldaie e pompe di calore

Nella Casa Capriata di Gressoney batte un cuore Hoval

Concepito come reinterpretazione delle antiche case walser della Valle di Gressoney, il rifugio presenta una originale forma triangolare sollevata da terra ed è interamente a basso consumo

Oltre il prodotto Hoval: Smart Heating in Smart Habitat

Sempre più concentrata sul tema della digitalizzazione, Hoval amplia i servizi e le possibilità di interazione delle proprie soluzioni per il benessere in ambiente

Precertificazione Minergie per Casa Hoval

Il primo edificio non residenziale ad averla ottenuta in Italia

Di' che ti piace su...