ambiente4-1130x300.jpg
  • Home
  • AMBIENTE
  • Sikalindi ®, occhiali da sole dalle pale di fico d'india

Sikalindi ®, occhiali da sole dalle pale di fico d'india

L'idea è di Cristiano Ferilli, giovane salentino con la passione per la sostenibilità ambientale e la sua terra

La natura che si trasforma e diventa forma, anzi occhiale! Dalla grande passione per gli occhiali e la natura, nasce la prima collezione Ferilli eyewear, una serie limitata di 120 pezzi realizzata con multistrato di legno di betulla, fibra di Fico d'india e legno di ulivo. Essenze, quest'ultime, estremamente rappresentative del Salento, terra di Cristiano Ferilli, l’ideatore di questo innovativo e sostenibile progetto. Ferilli ha 25 anni, è laureato in Ortottica e Assistenza oftalmologica a Roma e attualmente frequenta l’ultimo anno di specialistica in Scienze Riabilitative delle Professioni sanitarie all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ogni occhiale è lavorato in gran parte manualmente da abili artigiani del legno, contribuendo a renderlo un prodotto 100% made in Italy, di bella fattura e molto leggero. L'unicità è rappresentata dalla fibra Sikalindi® (fico d’india in lingua Grika) che, essendo diversa su ogni punto del pannello, rende esclusivo ogni occhiale. Questa prima collezione è composta da 120 occhiali suddivisi in tre modelli: San Gregorio, Otranto e Porto Miggiano: «Per quanto riguarda le lenti mi sono ispirato al nome della località dalle quali prendono il nome i modelli. – commenta Ferilli – Ad esempio il modello San Gregorio, ha il colore della lente blu sfumato rosso ispirato agli emozionanti tramonti che è possibile vedere dall'omonima baia.»

Il materiale Sikalindi® utilizzato per realizzare gli occhiali è ottenuto dalla lavorazione della fibra legnosa contenuta nei cladodi della pianta del Fico d’India estratta con uno speciale procedimento brevettato che si svolge nel pieno rispetto dei cicli di vita della pianta, è completamente ecologico e non utilizza prodotti inquinanti. «Il materiale utilizzato per ricavare la parte frontale dell'occhiale è composto da un supporto in legno multistrato di betulla (materiale certificato PEFC ovvero ottenuto da riforestazione controllata), - sottolinea - ed un rivestimento superficiale di circa 1 m/m in fibra legnosa di Fico d’India. Poiché la fibra legnosa viene estratta a sfoglie di modesta pezzatura (che coincide con la dimensione della “pala”), la continuità della superficie viene ottenuta attraverso un accurato “collage” effettuato rigorosamente a mano da esperti artigiani. Successivamente lo strato superficiale in fibra di Fico d’India viene trattato con prodotti speciali e resine impregnanti per legno che hanno lo scopo di preservare il materiale dall’attacco di eventuali parassiti, aumentare la resistenza meccanica e renderlo impermeabile».

Tutte le fasi di lavorazione del Sikalindi ®, vengono effettuate in Italia, presso laboratori artigianali situati nell’area del Salento.