Sistema rinnovabili

Decreto F.E.R. non FV, a Bari un seminario di approfondimento

Il prossimo 26 luglio presso la sede del Rettorato del Politecnico di Bari un seminario tecnico sul nuovo decreto. Leggi per l'iscrizione

Scritto da il 19 luglio 2016 alle 12:00 | 0 commenti

Decreto F.E.R. non FV, a Bari un seminario di approfondimento

Il Distretto Produttivo Regionale Pugliese delle Energie Rinnovabili e dell’Efficienza Energetica “La Nuova Energia”, congiuntamente al Politecnico di Bari ed Ordine degli Ingegneri di Bari, organizza per martedì 26 luglio 2016 alle ore 16,00 presso la sede del Rettorato del Politecnico in Via Amendo sala “Videoconferenze” un Seminario tecnico di approfondimento del nuovo decreto che va a incentivare le fonti energetiche rinnovabili diverse dal fotovoltaico (Dm Sviluppo economico 23 giugno 2016) ha subìto un lunghissimo processo di gestazione.

In particolare il DM 23 giugno 2016 aggiorna i meccanismi d’incentivazione degli impianti a fonti rinnovabili, diversi dal fotovoltaico, introdotti dal DM 6 luglio 2012.Per richiedere gli incentivi sono previste tre differenti modalità, a seconda della tipologia di fonte e della potenza dell’impianto: accesso diretto, iscrizione al Registro o al Registro per interventi di rifacimento, partecipazione a Procedure d’Asta al ribasso sulla tariffa incentivante.

Si può presentare richiesta di accesso diretto fino al 31 dicembre 2017 o, in ogni caso, entro 30 giorni dalla data dell’eventuale raggiungimento del tetto di 5,8 miliardi di euro annui, che sarà comunicato con delibera AEEGSI sulla base dei dati forniti dal GSE (Contattore FER):

I Bandi per la partecipazione ai Registri e alla Procedure d’Asta saranno pubblicati entro il prossimo 20 agosto sul sito GSE. Trascorsi 10 giorni dalla loro pubblicazione, si avranno a disposizione 60 giorni per iscriversi ai Registri e 90 giorni per partecipare alle Procedure d’Asta.

Inoltre, esclusi i solari termodinamici, gli impianti che entreranno in esercizio entro il 29 giugno 2017, potranno beneficiare delle tariffe e degli eventuali premi previsti dal vecchio DM 6 luglio 2012.

Possono ancora richiedere gli incentivi con le modalità del DM 6 luglio 2012:

•gli impianti in accesso diretto, entrati in esercizio tra il 31 maggio 2016 e il 29 giugno 2016, a condizione che abbiano presentato o presentino domanda di accesso agli incentivi entro 30 giorni dalla data di entrata in esercizio;

•gli impianti in posizione utile a seguito delle Procedure di Asta e Registro, svolte ai sensi del DM 6 luglio 2012, per i quali non siano decorsi i termini per l’entrata in esercizio.

Il seminario, con intervento specifico del Responsabile Impianti a Fonti Rinnovabili del GSE, ing. Andros Racchetti, si propone di:

• esaminare passo passo il nuovo Dm individuando affinità e differenze con il precedente,

• analizzare i regolamenti approvati in data 15.07. 2016 per iscrizione ai Registri, alle Procedure d’Asta e ai Registri per i rifafacimenti;

• studiare gli elementi su cui porre attenzione nella corsa ad ostacoli per l’accesso ai meccanismi incentivali.

Vista importanza seminario si consiglia registrazione a cui seguirà conferma iscrizione:

segreteria.distretto@lanuovaenergia.it

 


Rispondi

Nome (richiesto)

Email (richiesta, non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)


Condividi


Tag


L'autore

Redazione Web


Il solare termico, corso online
Focus, la rivoluzione della domotica
Klimahouse 2017
RUBNER
AQUAFARM
BANCA ETICA
SIFET
BUILDING INNOVATION

ANICA
tekneco è anche una rivista
la tua azienda su google maps

Più letti della settimana



Continua a seguire Tekneco anche su Facebook:

Altri articoli in Energia Alternativa
blue-88068_1280
BrExit dal clima

Dopo il voto per la Brexit, uno dei primi atti del nuovo governo britannico, è stata l'abolizione del Dipartimento per l'energia e il clima

high-water-123222
Clima: Italia bollente

La temperatura media della Penisola nel 2015 è stata oltre alla media mondiale e sopra agli 1,5 gradi fissati come limite a Cop 21 di Parigi

Close