incentivi

Anno nuovo, Conto Termico nuovo

È in vigore il nuovo Conto Energia Termico. È stata allargata la platea e semplificata la modalità d'accesso. Disponibili 900 milioni di euro l'anno

Scritto da il 03 febbraio 2016 alle 9:00 | 0 commenti

Anno nuovo, Conto Termico nuovo

Arriva la procedura semplificata per gli incentivi del Conto energia termico, il meccanismo che si propone di bissare il successo di quello fotovoltaico. Si tratta di nuove modalitá di erogazione delle risorse con l’estensione della misura anche agli impianti di potenza piú elevata, mentre ora sono a disposizione 900 milioni di euro annui, dei quali 700 per privati e aziende e 200 per la Pubblica Amministrazione. Sono queste le principali novitá contenute nel Decreto d’aggiornamento del Conto Termico che rivede l’incentivazione dei piccoli interventi, per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili contenute in origine nel Dm del 28 dicembre 2012. Il decreto è stato firmato qualche giorno fa dal Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi.

Le principali novitá introdotte rispetto al meccanismo finora adottato sono: l’eliminazione dell’iscrizione ai registri per le pompe di calore elettriche o a gas e le caldaie a biomassa di potenza termica superiore a 500 kWth che d’ora in poi potranno accedere direttamente all’incentivo. Oltre a ciò è prevista la predisposizione di un catalogo di prodotti di mercato idonei e prequalificati per l’accesso al meccanismo, e per i quali è prevista una procedura semi-automatica di riconoscimento ed il catalogo è integrabile su richiesta degli operatori. Viene introdotta la possibilitá di erogare un acconto e pagamenti per stato di avanzamento lavori, per la Pubblica Amministrazione nonchè il rilascio in un’unica rata per importi fino a 5000 euro. Si è introdotto l’aggiornamento del contratto tipo predisposto dall’Aeegsi (Autoritá per l’Energia elettrica, il gas e il sistema idrico) con dei termini di pagamento ridotti a sessanta giorni dalla fine dei lavori rispetto ai 180 di prima e sono stati resi agevolabili una serie di nuovi interventi. Sono state innalzate le soglie d’accesso per le pompe di calore elettriche, a gas, le caldaie a biomassa e gli impianti solari termici, mentre è stata introdotta la possibilitá, per le sole pubbliche amministrazioni, di richiedere, prima della realizzazione degli interventi e al ricorrere di precise condizioni, la prenotazione degli incentivi con impegno all’erogazione delle risorse.

«Spero che il nuovo Conto Termico segua il successo dell’Ecobonus. – ha affermato Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera – Nel passaggio della Legge di Stabilità alla Camera l’ecobonus è stato ulteriormente rafforzato includendo nella platea dei beneficiari anche i condomini. Con politiche lungimiranti e comportamenti virtuosi  si può vincere la sfida dell’inquinamento».


Rispondi

Nome (richiesto)

Email (richiesta, non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)


Condividi


Tag


L'autore

Sergio Ferraris

Sergio Ferraris, nato a Vercelli nel 1960 è giornalista professionista e scrive di scienza, tecnologia, energia e ambiente. È direttore della rivista QualEnergia, del portale QualEnergia.it e rubrichista del mensile di Legambiente La Nuova Ecologia. Ha curato oltre cinquanta documentari, per il canale di Rai Educational Explora la Tv delle scienze. Collabora con svariate testate sia specializzate, sia generaliste. Recentemente ha riscoperto la propria passione per la motocicletta ed è divenatato felice possessore di una Moto Guzzi Le Mans III del 1983.


Il solare termico, corso online
Focus, la rivoluzione della domotica
Klimahouse 2017
BANCA ETICA
Illuminotronica 2016
SIFET
BUILDING INNOVATION

ANICA
tekneco è anche una rivista
la tua azienda su google maps

Più letti della settimana



Continua a seguire Tekneco anche su Facebook:

Altri articoli in Energia Alternativa
Intervista Giovanni Besozzi - Internet of Things
Internet of Things, una rete di vantaggi calerà su Milano

Il coordinatore del primo gruppo italiano The Thing Network spiega le opportunità aperte con la futura rete IoT, dall’efficienza energetica alla mobilità

fieragricola
Fieragricola, agroenergie alla ribalta con il biometano

Il focus di Fieragricola quest’anno sarà dedicato alle bioenergie con il contributo scientifico del Consorzio Italiano Biogas

Close