azienda premium

“Casa Feruglio”, il progetto residenziale in classe A+ di Rubner Haus

Edilizia sostenibile, efficienza energetica, energia rinnovabile, tutela ambientale. Sempre più questi temi sono entrati a far parte del nostro stile di vita, l'esempio di Rubner

Pubblicato da Tekneco Aziende il 04 novembre 2015 alle 11:00

Un recente esempio delle ineguagliabili doti delle costruzioni in legno, che permettono concretamente di ridurre le bollette energetiche e contemporaneamente di vivere in una casa in armonia con l’ambiente, è “Casa Feruglio”. Il progetto residenziale in classe A+, nato dalla collaborazione tra Rubner Haus, la più storica azienda italiana nell’ambito dell’edilizia residenziale in legno, e lo Studio Nutta Associati, emerge per le sue elevate performance energetiche. E sono proprio quest’ultime ad averle permesso di aggiudicarsi il Primo Premio nella classifica CasaClima Biveneto 2014, per la sezione Friuli Venezia Giulia.Abbiamo fortemente voluto investire nella progettazione e nella realizzazione di una casa in legno perché sapevamo che questo tipo di soluzione ci avrebbe permesso di raggiungere un comfort abitativo e climatico senza eguali, oltre ovviamente a garantirci il calore e l’atmosfera che solo il legno sa trasmettere. In particolare la casa è stata costruita con struttura in legno massiccio soligno, il rivoluzionario sistema a incastro di Rubner Haus che usa solo legno, senza prevedere l’impiego di colle o chiodi, garantendo così un approccio 100% ecologico. E, grazie all’impiego del legno massiccio, nel nostro caso specifico si tratta di abete, abbiamo la certezza di ottenere un ottimo isolamento sia in estate che in inverno, evitando dispersioni termiche” – commenta l’Architetto e proprietaria Laura Feruglio. “Casa Feruglio” è un edificio unifamiliare a due piani fuori terra, con struttura in legno massiccio soligno, in classe CasaClima A+, che sorge nella città di Udine.

OTTIMO COMFORT CLIMATICO INDOOR

L’edificio è realizzato con setti in legno massiccio e rivestimento a cappotto in fibra di legno in grado di garantire, non solo l’isolamento invernale, ma anche i tempi di sfasamento necessari ad un corretto comportamento estivo della struttura. Inoltre, le aperture esposte a Sud Est e Ovest sono protette da dispositivi per il controllo della radiazione solare, il brise soleil e gli infissi in legnoalluminio utilizzano vetrate basso emissive ad alta efficienza. Mentre la copertura a conversa contraria protegge l’edificio dall’irraggiamento solare diretto.

FORTE AUTONOMIA ENERGETICA

L’ottimizzazione del comportamento passivo della struttura ha permesso di adottare sistemi impiantistici il cui basso consumo è bilanciato dal sistema fotovoltaico installato in copertura che produce 6.58 kwhp. L’impianto di riscaldamento è costituito da una pompa di calore ad aria-acqua e dai pannelli radianti a parete e ventilazione automatica con recupero di calore. Nel suo complesso il progetto ha fortemente puntato sull’autonomia energetica della casa, scegliendo anche di utilizzare un piano cottura a induzione, eliminando di fatto l’impianto adduzione alimentato a gas.

OTTIMIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE

Sempre in un’ottica più generale di risparmio e di ottimizzazione dei tempi e dei materiali impiegati e, coerentemente con la tecnologia costruttiva, la posa degli impianti e le finiture interne sono state realizzate completamente a secco. Tale procedura ha ridotto i tempi di esecuzione dell’opera, evitato di caricare inutilmente d’umidità la casa e permesso di controllare le esalazioni di sostanze nocive.

IL VALORE AGGIUNTO DEL PREFABBRICATO

“Un impareggiabile valore aggiunto – aggiunge l’Architetto Laura Feruglio – è inoltre senz’altro conferito anche dalla prefabbricazione, propria delle costruzioni in legno, che consente non solo di velocizzare i tempi di realizzazione e di edificazione, per quest’ultima in media si stima dalle 2 alle 3 settimane di lavori, ma anche di raggiungere alti standard di controllo sul processo di costruzione a favore di una altissima qualità di costruzione”. Infine gli arredi sono una combinazione di moduli di produzione e soluzioni personalizzate, appositamente pensate per ottimizzare costi e sfruttare completamente lo spazio. Il legno a vista degli interni, inoltre, risponde al desiderio dei proprietari di vivere a stretto contatto con l’anima naturale del legno. E proprio la personalizzazione della casa è una delle caratteristiche al centro della filosofia di Rubner Haus. In 50 anni di attività, sul solo territorio nazionale, Rubner Haus ha costruito ben 15.000 edifici diversi, mono o bifamiliari, tutti all’insegna di un approccio ‘su misura’ dove non esistono “modelli a catalogo” ma solo soluzioni abitative ogni volta diverse, in base ai gusti e alle esigenze della clientela.



Continua a seguire Tekneco anche su Facebook:

Altri articoli in Edilizia Bio
consumo del suolo
Consumo del suolo, entrano in gioco efficienza e rinnovabili

Nel ddl sul consumo del suolo, da poco approvato dalle commissioni Ambiente e Agricoltura della Camera, si parla di rigenerazione urbana e del ruolo di Regioni e Comuni

Rubner Haus  Progetto Residenziale P A6557925
Riqualificazione edilizia: con il legno si può

Per Rubner Haus un nuovo progetto abitativo in Provincia di Milano in cui riqualificazione, ampliamento volumetrico ed efficienza energetica vanno di pari passo grazie alle più moderne tecnologie del legno

Close