sistema costruttivo

Norcia: sotto l’albero un asilo in legno per i bambini

Per Natale i bambini avranno un luogo caldo e accogliente in cui passare le loro giornate

Scritto da il 16 dicembre 2016 alle 9:00 | 0 commenti

Norcia: sotto l’albero un asilo in legno per i bambini

La scommessa era realizzare entro Natale un asilo per i bambini di Norcia, per regalare ai più piccoli un luogo accogliente in cui giocare dopo la brutta esperienza del terremoto. Numerosi sono i comuni coinvolti nel cratere interessato dal terremoto in Italia Centrale e proprio da questa città parte un primo segnale di ripresa verso la normalità. Il 22 novembre 2016 sono state gettate le fondamenta dell’Asilo “Mission Bambini”, donato dalle Fondazione Mission Bambini ONLUS di Milano al Comune di Norcia. La costruzione è a cura di Rubner Haus spa, azienda altoatesina specializzata costruzioni in legno.

Gli addetti ai lavori hanno voluto sin da subito precisare la tempistica con cui sarebbe stata realizzata la costruzione: “Abbiamo ricevuto l’autorizzazione dal Sindaco Alemanno di Norcia la sera del 10 novembre 2016, il giorno 14 dello stesso mese abbiamo iniziato gli scavi per il basamento, il giorno 29 abbiamo consegnato tutti i materiali e abbiamo iniziato il montaggio che prevediamo di terminare entro il 24 Dicembre 2016 per poter festeggiare con i bambini di Norcia ed i loro genitori il Natale al coperto in una struttura sicura ed antisismica” – ha sottolineato il geometra Bruno Dalle Pezze di Rubner Haus spa.

La costruzione, completata anche grazie a ulteriori donazioni al Comune di Norcia, si compone di un unico piano con pianta rettangolare, lunghezza 23.01 m e profondità 8.01 (rapporto planimetrico di circa 3:1), ovvero una superficie complessiva netta di 168,55 m² (lorda pari a 184 m²) ed un volume netto di 745 m³.

Questi i locali principali:

• Cucina: 3,34 m²

• Salone: 100,42 m²

• Spogliatoio: 5,56 m²

• Bagni per i bambini: 8,64 m²

• Bagni per il personale: 3,96 m²

La costruzione è dotata di certificati attestanti la sostenibilità e la resistenza nei confronti dell’azione sismica in particolare, dai test condotti, sarebbe in grado di sopportare un terremoto di magnitudo 8.0, mai verificatosi in Italia. Le strutture sono realizzate in legno bilamellare, con cappotto esterno in fibra di legno da 120 mm, intonaco traspirante e tetto a falde, a capanna, isolato con copertura in tegole di cemento. Il riscaldamento è previsto con caldaia a condensazione e radiatori In particolare le pareti ed il tetto, verso l’interno, sono nude ovvero con legno a vista, mentre le aree destinate ai servizi ed alla cucina sono rivestite o con cartongesso o con piastrelle. Le pavimentazioni prevedono laminato o piastrelle, mentre i serramenti sono in legno, con scuretti esterni e vetro isolante da 27 mm.

All’ingegnere Bruno Dalle Pezze abbiamo chiesto ulteriori dettagli tecnici e non:

Ci sono state delle difficoltà?

“Abbiamo avuto disponibilità assoluta da parte di tutti gli organi comunali coinvolti in questa costruzione e le autorizzazioni necessarie sono arrivate in tempo reale. L’ unico imprevisto che ci ha rallentato leggermente è stato il terreno sul quale si doveva costruire il basamento che essendo di riporto necessitava di uno scavo per la fondazione di quasi 2 metri.”

Rubner da chi è stata contattata?

“La fondazione Mission Bambini rappresentata dal suo presidente l’ ing. Goffredo Modena ci ha proposto, come già successo in occasione dei terremoti dell’ Emilia e de L’ Aquila, di ricercare un comune del cratere che avesse bisogno di una struttura per i bambini. Il comune di Norcia è stato quello che ci ha la disponibilità immediata sia dell’ area che dei premessi necessari per fare l’ intervento.”

Quanti bambini ospiterà il nuovo asilo?

“L’ asilo dovrebbe ospitare normalmente 50/60 bambini ma il sindaco ci ha confermato che fino a quando non saranno disponibili altre strutture il numero aumenterà.”

Costruirete altre abitazioni nella zona sismica?

“Attualmente abbiamo otto cantieri nella zona del cratere che si riferiscono a forniture previste prima dell’ evento sismico. Subito dopo le vacanze di Natale partiremo con altri tre cantieri. Abbiamo comunque molte richieste che si dovrebbero concretizzare a breve e che prevediamo di consegnare non appena saranno pronti i basamenti, a partire da fine gennaio primi di febbraio 2017.”

Cosa significa per Lei questa esperienza?

“Questo è ormai il quarto evento sismico che seguo e, ogni volta, resto stupefatto davanti all’umanità e sensibilità di coloro che si mettono in moto per aiutare chi non possiede più nulla. Io, il sindaco, diversi donatori e imprese ci siamo riuniti in una tenda che al momento funge anche da sala consiliare per discutere la costruzione di questo asilo e non scorderò mai l’incredulità dei loro volti quando alla domanda “in quanti mesi ci consegnerete l’asilo”, abbiamo risposto che si trattava di aspettare solo pochi giorni e che il nostro obiettivo era garantire un luogo accogliente, almeno per i più piccoli, al massimo per Natale. Sono fiero di far parte di una azienda che con la sua organizzazione mi permette di fare promesse di questo tipo ed è impagabile la riconoscenza che vedo negli occhi delle persone quando si sentono rassicurate da noi.”


Rispondi

Nome (richiesto)

Email (richiesta, non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)


Condividi


Tag


L'autore

Eleonora L. Moscara

Eleonora L. Moscara, freelance leccese. Inizia a lavorare come giornalista nel 2008 nella redazione tg di un'emittente televisiva locale. Fino ad oggi ha collaborato con diverse testate: dalla carta stampata al web e uffici stampa di vario genere. Si occupa prevalentemente di ambiente e cultura. Scrive sul Nuovo Quotidiano di Puglia e sulla rivista Salento Review. Per Tekneco coordina la redazione web e si occupa della gestione del social media management.


Il solare termico, corso online
Focus, la rivoluzione della domotica
Klimahouse 2017
RUBNER
AQUAFARM
BANCA ETICA
SIFET
BUILDING INNOVATION

ANICA
tekneco è anche una rivista
la tua azienda su google maps

Più letti della settimana



Continua a seguire Tekneco anche su Facebook:

Altri articoli in Edilizia Bio
inquinamento dell'aria indoor
Le 10 regole d’oro contro l’inquinamento di casa

Per ridurre l'inquinamento indoor in casa e in ufficio la Società Italiana Medicina Ambientale presenta un decalogo con regole utili da seguire

Casa-a-Rodengo_Klimahouse2017-Enertour
Energia da esplorare a Klimahouse 2017

Un’edizione ad alto grado di innovazione per Klimahouse 2017 a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio

Close